Hola Barcelona: 1 day

Barcellona l’avevo salutata l’ultima volta nel 2012 dopo un emozionante cammino di Santiago ed oggi mi ritrovo qui a trascorrere 3 giorni in versione gipsy solitaria.

Arrivo con Vuelig nell’aeroporto vicino la città, acquisto una travel card che per 3 gg mi consente di prendere tutti i mezzi pubblici, in meno di un’ora sono vicina all’Arc du Triomf, l’ostello che ho scelto di trova a due minuti.

Ad accogliermi c’è un ragazzo che parla Italiano ed un’atmosfera vivace, per chi volesse la dritta, l’ostello si chiama 360 hostel Art and Culture, in foto la cucina comune.

Considerato che non è la prima volta che visito la città, mi riservo di vedere quello che mi manca e tornare a salutare i posti che mi sono rimasti nel cuore, per questo potreste non trovare i classici itinerari turistici!

Inizio dal meraviglioso parco a cui l’Arco fa da porta d’ingresso

Parc de la Ciutadella

basta guardarsi intorno per scoprire che è un luogo di relax e gioco oltre a custodire il Parlamento de la Catalunya ed una splendida cascata con monumento alle spalle.

Avevo letto su un sito che a una decina di minuti da qui c’è un centro di Osho di Meditazione, ma a quanto pare… lo conoscevo solo io quindi approfitto per raggiungere a piedi la zona di Passeig de Gracia famosa per i gioielli architettonici di Gaudí.

Casa Milá anche detta la Pedrera

Costruita da Gaudí su richiesta della ricca famiglia Milà, il nome Pedrera è per la facciata che richiama una cava: “Gaudí non ha esitazione a imporre alla città la brutale evidenza della sua tellurica forza visionaria” (cit.)

Proprio di fronte si trova la celebre

Casa Batlló, patrimonio dell’UNESCO, aperta al pubblico dal 95, è proprio la casa che sceglierei per me: colori, eleganza, linee morbide, allegria ed un velo di mistero.

Per concludere la mia prima mezza giornata, non può mancare un giro notturno per la rambla e l’assaggio della Tortilla di cui sono super golosa.

Il locale che scelgo si chiama Artisa ed ha anche una varietà di dolci e gelati artigianali.. oltre che un bel messaggio sulle pareti!

Il percorso verso “casa” lo faccio in metro, comodissima per girare e l’Arco mi dà la buonanotte così.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close